Analisi di rifiuti, fanghi, percolati di discariche

Analisi complete di qualsiasi tipologia di inquinante e caratterizzazione di rifiuti e fanghi per verifica del codice CER di non pericolosi e di pericolosi; classificazione per lo smaltimento.
Analisi suoli da bonificare e/o contaminati. Test di cessione su qualsiasi tipologia di rifiuto. Percolati di discarica. Fanghi per agricoltura.

In particolare:

  • Analisi di rifiuti liquidi e solidi di ogni tipologia per caratterizzazione e classificazione ai sensi del  ai sensi del D.Lgs. 152/06 e s.m.i., della DECISIONE della COMMISSIONE N. 2014/955/UE del 18 dicembre 2014, del REGOLAMENTO (UE) N. 1357/2014 della commissione del 18 dicembre 2014, del REGOLAMENTO (UE) 2016/1179 della Commissione del 19/07/2016, del REGOLAMENTO (UE) 2017/997
  • Campionamenti ai sensi della norma UNI 10802 (Rifiuti liquidi, granulari, pastosi e fanghi – Campionamento manuale, preparazione ed analisi degli eluati), analisi e valutazione ai fini della classificazione dei rifiuti ai sensi del D.Lgs 152/06 e s.m.i (Norme in materia ambientale) parte IV (Norme in materia di gestione dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati), D.Lgs. 205/2010 e s.m.i., ai sensi della Decisione 2000/532/CE e s.m.i. (Decisione della Commissione, del 3 maggio 2000, che sostituisce la decisione 94/3/CE che istituisce un elenco di rifiuti conformemente all’articolo 1, lettera a), della direttiva 75/442/CEE del Consiglio relativa ai rifiuti e la decisione 94/904/CE del Consiglio che istituisce un elenco di rifiuti pericolosi ai sensi dell’articolo 1, paragrafo 4, della direttiva 91/689/CEE del Consiglio relativa ai rifiuti pericolosi) e analisi ai fini dello smaltimento ai sensi del D.Lgs. 36/03 (Attuazione della direttiva 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti), D.M. 27/09/10 (Definizione dei criteri di ammissibilità dei rifiuti in discarica) e delibera del C.I. del 27/07/84 (Disposizioni per la prima applicazione dell’articolo 4 del D.P.R. 10 settembre 1982, n. 915, concernente lo smaltimento dei rifiuti).
  • Analisi e valutazione della recuperabilità di rifiuti non pericolosi ai sensi del D.M. 05/02/98 (Individuazione dei rifiuti non pericolosi sottoposti alle procedure semplificate di recupero ai sensi degli articoli 31 e 33 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22) e D.M. 186/06 (Regolamento recante modifiche al decreto ministeriale 5 febbraio 1998 “Individuazione dei rifiuti non pericolosi sottoposti alle procedure semplificate di recupero, ai sensi degli articoli 31 e 33 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22”).
  • Analisi e valutazione della recuperabilità di rifiuti pericolosi ai sensi del D.M. n 161 del 12/06/2002 (Regolamento attuativo degli articoli 31 e 33 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, relativo all’individuazione dei rifiuti pericolosi che e’ possibile ammettere alle procedure semplificate)
  • Analisi per il recupero dei rifiuti non pericolosi in procedura semplificata ai sensi del D.M. 05/02/98 e D.M. 186/06 (Regolamento recante modifiche al decreto ministeriale 5 febbraio 1998 “Individuazione dei rifiuti non pericolosi sottoposti alle procedure semplificate di recupero, ai sensi degli articoli 31 e 33 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22”).
  • Analisi per il recupero dei rifiuti pericolosi in procedura semplificata ai sensi del D.M. 161 del 12/06/2002
  • Fanghi per spargimento in agricoltura ai sensi del D. LGS. 99/92 All. II B
  • MONITORAGGIO DI DISCARICHE: campionamenti ed analisi di piezometri, percolati, rifiuti, emissioni gassose e biogas
  • ANALISI MERCEOLOGICHE SU RIFIUTI SU FOU e rifiuti indifferenziati.